A CARLOFORTE AL VIA IL GIROTONNO

QUATTRO GIORNI ALL’INSEGNA DI SAPORI E TRADIZIONI

Quattro giorni all’insegna dei sapori e degli uomini che hanno fatto la storia del tonno e la sua tradizione gastronomica. Il tonno rosso, pescato dalla tonnara dell’isola di San Pietro, è il protagonista, dal 2 al 5 giugno a Carloforte dove si svolgerà il “Girotonno”, rassegna di uomini, storie e sapori sulle rotte del tonno”. Momento clou della manifestazione sarà la gara internazionale di tonno, “Tuna cuisine competition”, il primo campionato mondiale sul tonno di qualità che vedrà quattro paesi, Spagna – Catalunya, Perù, Giappone e Italia, tutti legati alla tradizione culinaria del tonno, sfidarsi a colpi di sapori al Museo del Mare di Carloforte, in località Taccarossa (giovedì 2 e venerdì 3 giugno alle 20.30). Il miglior piatto cucinato a base di tonno, scelto da un’apposita giuria internazionale di esperti e da giornalisti gastronomici, sarà premiato sabato 4 giugno alle 22 sul palco del Molo Centrale di Carloforte, dove Davide Paolini, presidente della giuria, proclamerà il paese vincitore. A condurre la serata Vittorio Castellani, alias Chef Kumalè. Tra gli ospiti della manifestazione ci sarà Alessandro Di Pietro, conduttore del programma televisivo “Occhio alla spesa”.

Un tempo “carne dei poveri”, oggi pesce dei “ricchi”, il tonno rosso, rappresenta il prodotto ittico più pregiato in questa grande famiglia di pesci e oggi è oggetto di grande rivalutazione da parte del mondo dell’alta cucina. Il Girotonno, che ne celebra la tradizione ad esso legata, prevede un ricco programma di appuntamenti per il pubblico che coniuga gastronomia, cultura e spettacoli. Le Officine gastronomiche, laboratori tematici curati da Vittorio Castellani, alias Chef Kumalè, sveleranno i segreti delle migliori ricette internazionali che hanno fatto del tonno “l’oggetto privilegiato” della loro ricerca e creatività: dal sushi & sashimi del Paese del Sol Levante alla nuova cucina catalana fino al ceviche, la marinata di pesce peruviana (tutti i giorni, tranne sabato, alle 17 al teatro Cavallera (via A. Diaz).

Sarà una tentazione continua per i gastronomadi il variopinto complesso del Tuna Village, sulla banchina Mamma Mahon: le migliori specialità agroalimentari locali, il tonno ai sapori carlofortini e il pesce della padellata di Camogli potranno essere degustati tutti i giorni dalle 18.30 alle 22 (sabato e domenica anche dalle 12 alle 14) acquistando un biglietto al costo di dieci euro. In mostra anche i sapori dei paesi partecipanti, Perù, Spagna e Giappone che avranno uno spazio dove esporranno i loro prodotti tipici.

I pescatori di Carloforte durante le Tuna hours, da venerdì a domenica, alle 19, alla banchina sul lungomare, mostreranno il pescato, la lavorazione e il taglio del tonno, dal mare fino alla tavola.

Le migliori produzioni enologiche sarde, venerdì e domenica alle 18.30 al teatro Cavallera, saranno degustate nell’ambito di Wine tasting curati dall’Associazione Italiana Sommelier Sardegna, mentre il folklore sarà di scena venerdì 3 giugno con la parata delle bande civiche del Sulcis in piazza Carlo Emanuele. Scatti di pesca, mare e bagliori venerdì alle 19 quando Tiziana Savinelli presenterà il suo libro “Cuore di tonno” alla Galleria “Dea Madre” (via XX Settembre, 139).
In serata sul lungomare di Carloforte musica dal vivo e spettacoli. Il Girotonno live proporrà sul palco del Molo Centrale, Andrea Parodi con il suo “A man d’’u Sa”, ospite Gavino Murgia, Bruno Lauzi con il suo recital accompagnato dalla chitarra di Armando Corsi, Mauro Pagani che si esibirà in “Creuza de ma”, e per finire il concerto blues di Narcao, con il quale si chiuderà domenica 5 giugno la rassegna.

In occasione della rassegna le Poste italiane hanno predisposto un info point dove sarà possibile (sabato 4 giugno dalle 14 alle 20) avere un annullo filatelico della manifestazione.
“Le antiche tonnare nel Mediterraneo. Un percorso tra storia e tradizione gastronomica”, è il titolo della prima Tuna Conference che si svolgerà sabato 4 giugno alle 16.30 al teatro Cavallera, moderata da Pio D’Emilia, corrispondente estero in Giappone de Il manifesto. Partecipano Carla Pepe, archeologa e docente della facoltà di Lettere all’Università degli studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, Davide Paolini, gastronauta e giornalista enogastronomico, Salvatore Greco, legale della Carloforte Tonnare P.I.A.M. srl, Giuseppe Conte, autore del libro “Addio amico tonno”, Giovanni Ravazza, giornalista e studioso delle tradizioni marinare, Piero Ricci, direttore del master “Le rotte del gusto” dell’Università degli studi di Siena, Vittorio Castellani, giornalista esperto di world food, Masayuki Komatsu, executive director in charge of marine Fisheries Research and development department (JAMARC).

Per altre informazioni su: www.girotonno.it