Press Tour – Discovering Serbia – Secondaa parte –

PRESSTOUR in Serbia 

dal 26 – 28 May 2017




Il nostro tour il primo giorno di visita ci ha portato nella regione vitivinicola di FruÅ¡ka Gora e dalle prime indicazioni avute dai nostri accompagnatori abbiamo potuto apprendere che la Serbia è situata alla stessa latitudine geografica delle più importanti regioni vinicole francesi ed è anch’essa un paese di potenziali grandi vini. La Serbia ha, infatti, condizioni pedoclimatiche ideali per la vite: il clima è continentale temperato a nord, con inverni freddi, estati calde, umide e piogge regolari, mentre a sud è marino, con estati calde e secche, autunni e inverni relativamente freddi. Le prime tracce di vitivinicoltura sono state trovate nella Pianura Pannonica e risalgono all’età del bronzo e a quella del ferro. L’imperatore romano Domiziano aveva introdotto un regime di monopolio legale che è rimasto in vigore fino a Marco Aurelio Probo, nato qui proprio a Sirmium nel 232 d.C. (l’odierna Sremska Mitrovica) e che, piantando la vite sulle colline di FruÅ¡ka Gora ha collegato il suo nome all’inizio della vitivinicoltura in questo Paese. Quando le terre meridionali serbe furono occupate dai Turchi, i Serbi migrarono a nord e il centro della vitivinicoltura diventò KruÅ¡evac. Durante la dominazione turca fu distrutta gran parte dei vigneti, perché il consumo di alcol da parte dei mussulmani era proibito. Le cose si ribaltarono dopo la liberazione dai Turchi, quando in Serbia iniziò uno sviluppo intensivo della vitivinicoltura, che diventò il settore economico più importante. 


Nel 1848, durante il dominio asburgico, iniziò la produzione di vino su vasta scala con la cantina Navip e nel momento in cui la fillossera devastò i vigneti di Francia, la Serbia divenne un Paese produttore ed esportatore di vino. Oggi però in Serbia si producono molte tipologie di vini, sia di largo consumo sia di qualità. La maggior parte dei vigneti si trova lungo i bacini di grandi fiumi come il Danubio, con gli affluenti Tisa e Sava a nord e la Morava a Sud. La diversità del microclima si riflette nei vari vini. Nel nord vengono meglio i vini bianchi, varietali, dalle tonalità brillanti tra il paglierino e il verdolino, di sapore in genere secco, leggeri, moderatamente alcolici. Nella Serbia Centrale sono state ricreate moltissime vigne dopo la guerra, con una vasta gamma di uve bianche (in maggioranza Riesling Italico e Riesling Renano, Sauvignon, Chardonnay) e rosse (in maggioranza Pinot Nero, Gamay, Frankovka). Nel sud vengono meglio i vini rossi da Cabernet Sauvignon e Merlot. Un vino particolare che resiste nella zona di FruÅ¡ka Gora è il Bermet, liquoroso, prodotto in particolare in Vojvodina, regione autonoma a nord della Serbia, che è fatto ancora oggi allo stesso modo, con la macerazione nel vino di venti erbe e spezie diverse. Per quanto riguarda il gusto, il Bermet è dolce, ma non troppo, è molto denso, ricco di aromi di noci, castagne e confetture di frutta matura. 



Abbiamo potuto visitare la principale cantina della regione: Vinarija Kovacevic dove prima del pranzo al ristorante Vinska Kuca Kovacevic abbiamo potuto cominciare a testare alcuni vini anche molti interessanti tra Brut, bianchi, rosati e rossi. Altri 12 vini ci sono stati offerti in abbinamento ad un lauto pranzo ricco di specialità. Un agnello da urlo ci ha permesso di apprezzare i grandi rossi di questa cantina in particolare Aurelius 2008 (Merlot e Cabernet Sauvignon) e Aurelius R Edition 2012, 100% Merlot (viti di circa 40 anni – 26 mesi in barriques nuove di Slavonia, francesi e serbe). Interessante anche un Brut Orange aperto alla volée, oltre al famoso Bermet di cui sopra. 












Pomeriggio con degustazione di 32 vini della regione di FruÅ¡ka Gora. 

 

N.

26 Maggio 2017

anno

Produttore

Vitigni

Punti

 

Fruska Gora

 

 

 

100%

 

Degustazione da

 

 

 

 

 

Vinarija Kovacevic   

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

BIANCHI

 

 

 

 

1

GRASAC

2016

Vinarija Trivanovic

Grasac/Grasevina

87

2

TEK SMO POCELI

2015

Podrum Danguba

Riesling 

87,5

3

GRASAC BELI

2016

Vinarija Kis

Grasac/Grasevina

87,5

4

SIVI PINOT ROSE BOJE

2016

Vinarija Brestovacki

Pinot Grigio

86

5

PINOT GRIGIO

2016

Vinarija Trivanovic

Pinot Grigio

85

6

CHARDONNAY

2016

Vinarija Kovacevic

Chardonnay 

89

7

BELI INAT

2012

Molowinery

Riesling 

89

8

MISTERIJA

2011

Vinarija Kis

Riesling 

88

9

PONOVO NASE

2016

Podrum Danguba

Tamjanika 

88,5

10

TAMJANIKA

2016

Vinarija Brestovacki

Tamjanika 

86

11

TRAMINAC

2016

Mackov Podrum

Gewurtztraminer 

87

12

SAUVIGNON BLANC

2016

Vinarija Veritas

Sauvignon blanc

88

13

SAUVIGNON S EDITION

2012

Vinarija Kovacevic

Sauvignon blanc

9,5

14

OMNIBUS LECTOR

2015

PP Erdevik

Chardonnay 

87,5

15

CHARDNONNAY

2015

Vinarija Deuric

Chardonnay 

89,5

16

CHICHARDONNAY

2014

Chichateau

Chardonnay 

86,5

??

Vino in anfora

2012

???

Riesling renano

89

 

 

 

 

 

 

 

ROSE’

 

 

 

 

17

FRAJLA

2016

Mackov Podrum

Portugizer, Pinot Noir

87,5

18

ROZA NOSTRA

2015

PP Erdevik

Merlot, Cabernet S. 

85,5

19

PINK PUNK

2016

Chichateau

C. Fr., Merlot, C. S.

89

20

URBAN ROSE

2016

Vinarija  Deuric

Pinot Noir

88

 

 

 

 

 

 

 

ROSSI

 

 

 

 

21

FRANKOVKA

2016

Vinarija Trivanovic

Frankovka 

86

22

PINOT NOIR

2015

Vinarija Deuric

Pinot Noir

88

23

PORTUGIZER

2016

Mackov Podrum

Portugizer 

87

24

IMA NOCI

2015

Podrum Danguba

Merlot

87,5

25

TRIANON

2015

PP Erdevik

Merlot, C. S., Shiraz

90

26

VERITAS CUVÉE

2015

Vinarija Veritas

C. Sauvignon, Merlot 

91

27

FABULA MALA

2015

Chichateau

C. Fr., Merlot, C. S.

89,5

28

MOMENTUM

2012

Vinarija Veritas

Cabernet Sauvignon

93

29

CRVENI INAT

2010

Molowinery

C. S., Frankovka

86 ??

30

AURELIUS S EDITION

2012

Vinarija Kovacevic   

80% C.S. + 20% Merlot 

92

31

PLAVI PRINCIP

2012

Molowinery

Frankovka

88

 

 

 

 

 

 

 

Aromatico/DESSERT

 

 

 

 

32

KISOV BERMET

2017

Vinarijakis

Merlot 50% + Franckovka

89

Vinarija Kovacevic

22 406 IRIG (Serbia)

Tel: +381 (0) 22 461192

info@vinarijakovacevic.com

www.vinarijakovacevic.com


Cena con i viticoltori a La Terasa di Novi Sad (posto spettacolare) con altri 10 vini in abbinamento ad alcuni piatti tipici.



*****


Sabato 27 Maggio, visita alla regione vitivinicola e turistica di Å umadija della Serbia con bellissime città come, Kragujevac, Topola, Cacak e Smederevo. Le attrattive dell’area includono interessanti monumenti storici, dei centri benessere (spa) e cantine per la produzione del vino. Oplenac si trova nella regione di Å umadia nel cuore della Serbia. Nel XIX secolo Oplenac è stato il centro dello stato serbo. La stupenda chiesa di San Giorgio e mausoleo della dinastia Karađorđević svettano in cima alla città. La chiesa è decorata con 40 milioni di pezzi di vetro di 15.000 diverse sfumature cromatiche, al suo interno la cripta con i resti della famiglia reale. Inoltre Oplenac vanta una cantina vinicola che risale al 1911 adibita oggi a polo espositivo artistico e centro mostre. Kragujevac è la città più grande della regione di Å umadija e la quarta città per estensione territoriale dell’intera Serbia. Oggi Kragujevac è una città moderna ma ricca di attrattive turistiche come la Chiesa dello Spirito Santo, il Vecchio Parlamento e l’Acquario. Topola si trova a 85 km da Belgrado, sul complesso collinare di Oplenac, nel cuore della Serbia. Topola ha un importante valore per la storia serba in quanto associata a Karadjordje, leader della prima insurrezione contro i turchi nel 1804. La natura di quest’area è splendida e incontaminata, gli edifici più importanti sono la chiesa di San Djordje, il Forte di Karadjordje e il nuova galleria d’arte. 





Visita con sosta alla bella e funzionale cantina Podrum Radovanović di Krnjevo dove ci riceve Miodrag Mija Radovanovic e la carinissima figlia Tijana che parla anche un ottimo italiano. L’azienda ha circa 30 anni di vita con 30 (+ 9 appena impiantati) ettari in produzione ed è senza dubbio una cantina di qualità. La visita ai vigneti ci porta a vedere terreni sabbiosi/argillosi e ricchi di limo, con viti intercalati e inerbiti. Un ottimo pranzo sotto le fronde di un grande noce ci permette l’assaggio di circa 10 vini tra bianchi e rossi. Bianchi ben fatti, con buone acidità e gradevolezza di beva. Ci impressionano i vini rossi, di grande carattere, in particolare il Cabernet Sauvignon Riserva 2012 (18 mesi in barrique e 12 mesi in bottiglia). Fruttuosità incredibile (ribes, amarene, frutti piccoli di bosco, susine e mirtilli) con sottili profumi  di vaniglia e buona balsamicità. In bocca è caldo, con tannini avvolgenti sostenuti da un’ottima acidità ben integrata che porta ad un retrogusto caffeoso mentolato. La Podrum Radovanovic è aperta agli amanti del buon vino su prenotazione.


 






Podrum Radovanovic
Dositejeva 10 – 11319 Krnjevo – (Serbia)
Tel (+381) 26 821 085

podrumradovanovic@neobee.net

www.podrumradovanovic.rs

 

Dopo “l’onorevole” pranzo ospiti di casa Radovanovic partenza per visita alla cantina Aleksandrovic a Vinca/Topoli, ai piedi della collina di Oplenac con la sua imponente chiesa di San Giorgio. Il villaggio Vinca dove si trova la cantina Alexandrovich è sempre stata conosciuta per la coltivazione della vite e per la buona produzione vinicola. Soleggiati pendii, la struttura del suolo, la rosa dei venti e un clima favorevole sono benedizioni naturali che si traduce in vini di altissima qualità per questa famosa cantina. Il villaggio Vinca prende il nome dal vitigno. In epoca romana, l’insediamento era conosciuto come Vince, che ha dato il nome di vinorodnost all’intera regione vitivinicola sulle pendici del monte Oplenac, ripresa nel 1931, quando la corte reale ha aperto le porte delle loro cantine. La famiglia fino all’inizio della seconda guerra mondiale ha avuto 30.000 ettari vitati e sin dall’inizio ha lavorato a stretto contatto con i viticoltori e i vignaioli della cantina reale.  Una nuova fase nello sviluppo della cantina Aleksandrovic è iniziata nel 2000, dopo i cambiamenti politici in Serbia, quando si costruì una nuova cantina e si acquistarono moderne attrezzature per la produzione di vini di qualità. 





Oggi la cantina Aleksandrovic può essere considerata tra le più importanti della Serbia e produttore di vino leader per l’intera regione dei Balcani. I famosi vini di questa cantina sono  Triumph, Triumph Barrique, Oplenac Selection,  Charisma, Variant, Euphoria, Regent, Vision, Tema, Rose Triumph, Triumph Noir e Triumph Spumante. La linea Triumph Ã¨ classificata tra i migliori vini serbi. Il bisnonno MiloÅ¡ Alexandrovich  è stato uno dei fondatori della vinificazione cooperativa Vinca nel 1903. Qui ci accoglie Aleksandar Marinkovic che ci mostra l’impressionante cantina ricca di quadri/premi vinti all’estero. Notevole da subito la presenza di un Brut rosè, con l’inconfondibile aroma di rose selvatiche, fragoline di bosco, lamponi, un vino cult per accompagnare salumi, verdure e formaggi locali. Un vino che ci ha aperto la bocca agli altri 34 vini della regione in degustazione.







 

 

N.

27 Maggio 2017

anno

Produttore

Vitigni

Punti

 

Sumadija

 

 

 

100%

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SPARKLING WINES

 

 

 

 

1

Trijumf Rose brut

2015

Winery Aleksandrovic

100% Pinot Noir 

87,50

2

Trijumf Chardonnay Brut     

2009

Winery Aleksandrovic

100% Chardonnay

89

 

 

 

 

 

 

 

WHITE WINES

 

 

 

 

3

Morava

2016

Winery Despotika

100% Morava

87,5

4

Sauvignon Blanc

2015

Winery Velickovic

100% Sauvignon Blanc

90

5

Sauvignon Blanc

2015

Winery Stari Hrast

100% Sauvignon Blanc

88

6

70/30

2016

Winery DeLena

70% S. B. + 30% Semillon

88

7

Sauvignon Blanc

2016

Winery Arsenijevic

100% Sauvignon BLanc

88,5

8

Trijumf Selection

2016

Winery Aleksandrovic

85% S.B.+P.B.+Riesling

89

9

Tangenta Chardonnay

2016

Winery Arsenijevic

100% Chardonnay

88

10

Chardonnay

2016

Winery Art Wine

100% Chardonnay

87

11

Chardonnay

2016

Royal Winery

100% Chardonnay

89

12

Harizma Selection 

2016

Winery Aleksandrovic

100% Chardonnay

91

13

Trijumf  Barrique 

2012

Winery Aleksandrovic

85% Ch. + S.B. + Riesling

92

14

Chardonnay Selekcija

2013

Winery Radovanovic

100% Chardonnay

93

15

Chardonnay

2015

Winery Stari Hrast

100% Chardonnay

87

16

100 Jazz

2015

Winery De Lena

100% Gewurztraminer

89,50

17

Tamjanika

2015

Winery Mon. Koporin

100% Tamjanika

89

 

 

 

 

 

 

 

ROSE WINES

 

 

 

 

18

Trijumf Rose

2016

Winery Aleksandrovic

70% C. S. + 30% C. Frane

86

19

Finesa rose wine

2016

Winery Aleksandrovic

CS., CF, PN, M.

87

 

 

 

 

 

 

 

RED WINES

 

 

 

 

20

Zmajeviti

2015

Winery Despotika

100%  Prokupac

87

21

Prokupac

2009

Monastery Koporin

100%  Prokupac

???

22

Merlot

2013

Winery Madzic

100% Merlot

???

23

Merlot

2013

Monastery Koporin

100% Merlot

Volatile

24

Merlot

2015

Winery Katanic

100% Merlot

87

25

Merlot

2015

Winery Arsenijevic

100% Merlot

84

26

Sumarum Merlot

2015

Winery Art wine

100% Merlot

86

27

Franc Cabernet Sauvignon

2015

Winery Radovanovic

70% C. S. + 30% C. F.

87

28

Vizija Selection

2015

Winery Aleksandrovic

70% C. S. + 30% C. F.

89

29

Cabernet Merlot

2015

Winery Stari Hrast

50% C. S. + 50% Merlot

87

30

Argument

2015

Winery Art Wine

100% Cabernet Sauvignon

86

31

Dokaz

2012

Winery Despotika

100% Cabernet Sauvignon

90

32

Regent Reserve

2015

Winery Aleksandrovic

50% C. S. + 50% Merlot

92

33

Cabernet Sauvignon Reserve

2013

Winery Radovanovic

100% Cabernet Sauvignon

93

34

Rodoslov Grand Reserve

2012

Winery Aleksandrovic

70% C.S.+20% M.+10 C.Fr.

94

 

A degustazione finita ha fatto seguito la cena alla presenza anche dei produttori locali di cui abbiamo potuto ancora degustare 12 vini di altre annate e alcune di una decina d’anni vecchi. Una bellissima esperienza per avere un quadro su questa regione che vive di tranquillità bucolica e di monasteri, di cui abbiamo anche assaggiato tre vini del vicino Monastero.




 

Vinarija Aleksandrović

Vinča, Topola (Serbia)

tel: +381 34 826 555;

mail: office@vinarijaaleksandrovic.rs

web: www.vinarijaaleksandrovic.rs

 





Domenica 28 visita alla zona vitivinicola di Župa con visita al “Museo di vinificazione” di Aleksandrovac con bella presentazione della zona, con proiezione e degustazione di vini e di dolci (favolosi) e frutta fresca. Si è proseguito il tour andando a visitare la Vino Budimir, produttori BIO sia di vino che di distillati artigianali. Fondata nel 1878, nella più antica zona vinicola della Serbia, nella regione di Župa, ricca di  terreni particolarmente vocati per la viticoltura, con suoli misti di argilla rossa e calcare, dove la viticoltura risale ai tempi dei graci/romani. Aleksandrovac è una cittadina e una municipalità del distretto di Rasina, nella parte centro-meridionale della Serbia centrale. Nel 2002 la popolazione totale in città era di 6.476 abitanti mentre in tutto il comune erano di 29.389.

 



L’azienda Vino Budimir si trova a Aleksandrovac, nella parte della città di Veliko Borje, dove già secoli fa c’erano i vigneti e le antiche cantine che davano …. nutrimento al paese e alla parrocchia fin dai tempi antichi … Qui la famiglia di Budimir Zdravkovic, o semplicemente il nonno Buddha, con la collaborazione enologica del genero Alexander Raskovic  portano avanti vigne prefillosseriche vecchie anche di 100 anni e ancora in produzione. La cantina Vino Budimir coltiva diverse varietà di uve autoctone e in particolare la bianca Tamijanika, aromatica di moscato e la rossa Prokupac, molto apprezzata in questa regione per il suo elevato tenore zuccherino e per la presenza di tannini mai ruvidi. 


La Tamijanika, deve il suo nome al profumo che le da il nome, l’incenso,  (che in serbo si dice ‘tamijan’). La loro filosofia: “Siamo impegnati a produrre vini di classe mondiale osservando attentamente le caratteristiche uniche della nostra regione. La produzione si basa su regole stabilite che il nonno Budimir Zdravkovic ha adottato per tutta la vita, non accettando le mode attuali che regolano la produzione o l’utilizzo di nuove tecnologie …”. Visita alla cantina e quindi pranzo “casalingo serbo” con in abbinamento 9 vini della casa a base di Tamijanika e Prokupac.  Ancora visita ai ripidi vigneti prefillossera terrazzati, solo in parte di proprietà, e a seguire, nel tardi pomeriggio, in casa Budimir, degustazione di 38 vini della regione di Župa.

 






N.

28 Maggio 2017

anno

Produttore

Vitigni

Punti

 

Degustazione

 

 

 

100%

 

ZUPA

 

 

 

 

 

c/o BUDIMIR

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

WHITEWINE

 

 

 

 

1

RIESLING IT KOLIBA

 

MILOVANOVIC

Riesling Italico 100%

85

2

BELA KAP

 

ZIVKOVIC

Tamijanika

88

3

DAR

 

SPASIC

Tamijanika

86

4

JAGODA

fragole

BOTUNJAC

Jagoda 100%

86

5

TAMJANIKA VILA VINA

 

MILOSAVUEVIC

Tamijanika

87

6

NESANICA

 

TOSIC

Tamijanika

88,5

7

TAMJANIKA

 

BUDIMIR

Tamijanika

88

8

TAMJANIKA STOTA SUZA

 

Kuca MINICA

Tamijanika

87,5

9

TAMJANIKA BELA KAP

 

ZIVKOVIC

Tamijanika

89

10

TAMIJANIKA

 

IVANOVIC

Tamijanika

90

11

TAMIJANIKA

 

SPASIC

Tamijanika

89

12

TAMIJANIKA EKSPERIMENT

 

COKOT

Tamijanika 90+Riesling 10%

89,5

13

 TAMIJANIKA LEKCIJA

 

SPASIC

Tamijanika

90

14

MARGVS MARGI

 

BUDIMIR

Tamijanika

91

15

TAMIJANIKA No 3/4

 

IVANOVIC

Tamijanika 85%+Riesling 15

91

16

NESANICA-ORANZ

orange

TOSIC

Tamijanika

86

 

 

 

 

 

 

 

RED WINE

 

 

 

 

17

STRANPUTICA

 

TOSIC

Prokupac

88

18

PROKUPAC VILA VINA

 

MILOSAVUEVIC

Prokupac

88

19

PINP

 

BOTUNJAC

Pinot Noir

88

20

KABERNE-MERLO KOLIBA

 

MILOVANOVIC

C. S. 50% + 50% M

81

21

CRVENA KAP

 

ZIVKOVIC

Prokupac 90%+ C. S. 10%

87

22

SOFIA COUVE

 

RAJKOVIC

P.N. 80%+Tamijanika 20%

85

23

PRINC

 

RAJKOVIC

Prokupac 95%+5 Zupski Bojadiser

86

24

PROKUPAC  EXPERIMENT

 

COKOT

Prokupac 90 + C.S. 10%

90

25

PROKUPAC

 

IVANOVIC

Prokupac

89

26

BARRIQUE

legno

MILOSAVLJEVIC

???

88

27

BOJE a LILA

 

BUDIMIR

Prokupac

91

28

No 1/2

 

IVANOVIC

Prokupac 50 +25 M +25 CS

91

29

PONOC

 

TOSIC

80% C.S. + 20% M.

93

30

SVB ROSA

 

BUDIMIR

60% Prokupac + 40% CS

91

31

SVB ROSA

 

BUDIMIR

60% Prokupac + 40% CS

95

32

TRIADA

 

BUDIMIR

Prokupac 100%

91

33

TRIADA

 

BUDIMIR

Prokupac 90% + 10% M

92

34

PROJEKAT IKS

 

BUDIMIR

4 vitigni ProK + M + CS + PN

90

35

PROKUPAC

 

SAINT GRAF

Prokupac 100%

88

 

 

 

 

 

 

 

SWEETWINE

 

 

 

 

36

SLATKA MALA

 

BUDIMIR

Prokupac 100%

91

37

TAMJANIKA KASNA BERBA

AMARO

MINIC

Tamijanika

!!!

 

 

 

 

 

 

 

ROSE WINE

 

 

 

 

38

Sofia Roze

 

Rajkovic

P.N. 80% + Tamijnika 20%

86

 

Cena di chiusura presso la casa privata di Igor Ivanovic (degustazione di 15 vini della regione oltre ai suoi a base di Tamijanika, Riesling, Chardonnay e per i rossi Prokupac, Merlot, Cabernet Sauvignon e un grande pinot Nero: Dina 2009). Finale con vino da dessert: Zanos da uve Tamijanika e Riesling.

 



Vino Budimir Ltd – Winery with its own vineyards

Borjanska 23

37230 – Aleksandrovac – Serbia

Tel: +38 (1625) 9044-0

info@vinobudimir.com

http://www.vinobudimir.com

 

 


Organizzazione:




Servizio a cura di Rocco Lettieri