VILLA Franciacorta: Nuova Grande Emozione!

VILLA: Nuova Grande Emozione!

Presentazione a Milano presso ESCO –

bistrò mediterraneo

Una giornata uggiosa ci ha portati in un tardo pomeriggio di Novembre a Milano, su invito dell’azienda Villa di Franciacorta, in Via Tortona, per la presentazione della nuova etichetta dello spumante EMOZIONE.

Ma parliamo un pò di questo luogo che si riassume in: creatività, qualità, emozione e ricerca. La loro filosofia è scritta nella loro pagina web: “Pensiamo che cucinare sia un atto d’amore che parte dal rispetto e dalla conoscenza delle materie prime, per questo ci piace fare la spesa ogni giorno garantendo la freschezza e stagionalità degli ingredienti. L’esperienza culinaria autentica e pura è garantita solo dalla scelta di materie prime che seguono il ritmo delle stagioni. Da noi troverete il luogo d’incontro perfetto, capace di farvi sentire a proprio agio in qualunque ora della giornata: per uno spuntino veloce ed informale, un aperitivo, una degustazione guidata, una cena o un cocktail a fine serata. Lo chef patron è una vecchia conoscenza Francesco Passalacqua, piemontese di nascita e di crescita professionale.

I miei ricordi sono legati da sempre ai profumi e agli odori della mia terra alla grande cucina di casa dove le donne della famiglia si radunavano per preparare le paste fresche, i bolliti misti, le conserve, i sughi e le antiche ricette tramandate di madre in figlia e/o figlio. –  racconta Francesco, e continua:  “Per allargare le mie vedute, sperimentare nuovi profumi e sapori, estendere gli orizzonti della mia professionalità, sono partito poi all’avventura, prima alla volta di Londra e poi in giro in diversi ristoranti italiani, perché benché “cuochi si nasce”, l’istinto innato deve essere coltivato e nutrito da esperienze sempre nuove per raggiungere la piena maturità e consapevolezza”.

“La mia buona stella ha brillato sul mio percorso formativo, permettendomi di approdare in luoghi di “culto” dell’alta gastronomia, tra cui gli stellati Balzi Rossi a Ventimiglia, Aimo e Nadia e Carlo Cracco a Milano. Ho la certezza che fortuna, passione e abilità, abbiano contribuito insieme a spianare la mia strada: nel 2007 Gambero Rosso mi annovera tra gli undici giovani Chef emergenti d’Italia e nel 2015 corono il grande sogno della mia infanzia con Esco, un ristorante tutto mio a Milano nel quartiere della moda. Esco è officina di sapori e innovazione dove si fondono qualità, tradizione, prospettiva. Una cucina senza tempo, sana e genuina, sospesa fra antichi valori e rielaborazioni gustose, con un menù che segue le stagioni, il susseguirsi dei doni della terra, offrendo sempre nuovi sapori da scoprire. I miei ravioli del plin, le mie focacce, la mia battuta di Fassone, sono le mie ricette dedicate a voi…”.

Servizio WhatsApp: +39 347 9793672 – tel: 02  8358144 – email: info@escobistromediterraneo.it

Ebbene, queste le motivazioni che hanno spinto Roberta e Paolo della Casa Villa a dare appuntamento a Milano. Il posizionamento di Villa Franciacorta attraverso un progetto di global design strategy è iniziato anni or sono con un lento e graduale restyling di tutte le nostre etichette, delle confezioni che accolgono i nostri millesimi, dei nostri dèpliant e del sito che parlano di noi. In un contesto sempre più competitivo quale quello del mondo vinicolo, la gestione strategica del brand, l’individuazione del posizionamento, del target di riferimento, del sistema dei valori portanti, sono elementi fondamentali e determinanti per definire una strategia coerente ed efficace che porti a risultati positivi e duraturi. Molte aziende si fanno costruire uno storytelling, ovvero fanno costruire ad esperti ciò che va raccontato per dare un volto alla propria azienda spesso creando ad hoc fatti ed eventi, atti a impressionare positivamente il consumatore.

A Villa Franciacorta non c’è nulla da inventare o costruire ex novo. La storia di Villa ci precede e continuerà dopo di noi. Siamo custodi di questa bellissima realtà. La storia che ci rappresenta è fatta di azioni concrete che hanno sempre caratterizzato l’azienda nella ricerca continua volta all’eccellenza portata avanti con coerenza e serietà. La spiccata personalità di questa cantina e dei suoi vini, hanno negli anni portato all’affermazione di brand value che rappresenta prodotti di assoluta qualità.

La scelta di un nome per tutti i prodotti è un valore aggiunto per gli stessi, un nome che dà loro dignità ed Emozione è uno di questi. Villa Franciacorta pur rappresentando e valorizzando la tradizione ha da sempre un occhio attento all’innovazione e verso quei processi che permettono di migliorare senza stravolgere i valori nei quali fortemente crede.

Il Packaging di un vino deve essere in grado di trasmettere tali valori. La vestizione del prodotto simbolo, Emozione,  primo millesimo di casa Villa, è stata ideata con il preciso obiettivo di veicolare i valori  quali, tradizione, qualità, naturalità e capacità innovativa, una attenzione al mercato di oggi e in particolare ai Millennials verso i quali si vuole puntare, ma non solo. L’eleganza stilistica delle etichette, da tutti riconosciuta, per Emozione è mantenuta nella sua essenziale linearità, arricchita però da nuovi colori.

Il bianco, un chiaro richiamo alla prima etichetta del 1978, la forma a scudo più recente, ma comunque legata alla storia del Borgo, il cui scudo è scolpito sulla pietra di Sarnico che adorna il fuoco nella sala delle arti e della musica. Il Bianco, considerato un non colore, ha in sé tutti i colori dello spettro elettromagnetico, diversi colori  che rappresentano le 25 basi di Franciacorta Villa, racchiuse in un unico prodotto: Emozione, vessillo di biodiversità che rappresenta le diverse caratteristiche di ogni microterroir e di ogni parcella.

La lamina turchese, rievoca il mare che ricopriva questa terra e che caratterizza in maniera incisiva i vini con una inconfondibile sapidità. Un’etichetta che trasmette freschezza e pulizia come fresco e floreale è l’Emozione, caratterizzato da fiori bianchi e spiccate note citrine, pulito e lungo in bocca. La texture dell’etichetta è unica riporta sullo sfondo la V a rondine di casa Villa in un gioco di lucido e opaco. Il nome Emozione riprodotto in alto spessore per un’esperienza che non è solo visiva, ma anche tattile. Accarezzare l’etichetta dà già la percezione di un prodotto di alta gamma.

Una modernità sussurrata che colpisce per eleganza stilistica” La gabbietta è anch’essa rinnovata nei colori che riprendono il bianco e il turchese con la V a rondine in altorilievo. Tutti particolari che esprimono grande attenzione e cura del dettaglio. “Questo vuole trasmettere il nuovo abito di Emozione: un vino che ha ricevuto grandi cure nel rispetto totale della naturalità del prodotto e attraverso questa etichetta e la scelta precisa di ogni particolare si vuole appunto far percepire l’amore con cui produciamo una grande Emozione!” ha affermato la patron Roberta.

Nuova è anche la confezione singola prodotta in pura cellulosa bianca, bianca anche all’interno e decorata con le caratteristiche rondini azzurre. Una confezione di gran classe per un prezioso cadeau che può essere anche interpretata come bomboniera per il grande giorno. Emozione è la storia della Franciacorta e racchiude in sé la filosofia produttiva di una grande azienda, indiscusso punto di riferimento del panorama Franciacortino ed ora la storia si proietta verso il futuro strizzando l’occhio alle nuove tendenze. Un’etichetta che trasmette freschezza e pulizia come fresco e floreale è l’Emozione, caratterizzato da fiori bianchi e spiccate note citrine. La texture dell’etichetta è unica e il nome Emozione riprodotto in alto spessore, racchiude in sé la filosofia produttiva di una grande azienda, indiscusso punto di riferimento del panorama Franciacortino.

La produzione dell’annata 2015 è così suddivisa in: 84.519 bottiglie (0,75 L); 4.719 Magnum (1,5 L); 300 Jeroboam (3 L) e 60 Mathusalem (6 L)

Emozione  Villa Franciacorta,

un vino per ricordare

*****

a cura di Rocco Lettieri