I TIGLI in THEORIA – Proposte autunnali e Natalizie

I TIGLI in THEORIA

Prossime Festività

Ancora una serata all’insegna della convivialità è quella che si è svolta a metà novembre negli spazi di Theoria in via Bianchi Giovini, nella centralissima Como, a due passi dalla Piazza Cavour. L’Enoteca Diwinum aperta circa un anno e mezzo fa ha ben tre vetrine sulla stretta strada, che porta direttamente al Ristorante “i Tigli in Theoria”, stellato Michelin già da 7 anni, dove opera lo chef Franco Caffara, che ci da il benvenuto con poche parole prima di passare in cucina: “Ogni nostra pietanza cerca di sorprendere con contrasti e consistenze, cercando le migliori materie prime e lavorando per esaltarle”.

La Michelin 2020 così dichiara: “Originale il locale, come del resto la sua cucina. Ma partiamo dal primo. All’unterno di un edificio del ‘400, il locale e strutturato su tre livelli: al piano terra affacciata sulla corte la sala principale e – di fronte alla cucina, separata da questa solo da una parete interamente in vetro – una seconda salettaprivé. Al piano superiore trovan posto le stube collegate da un corridoio rivestito con tavole di legno antiche di 200 anni. All’ultimo piano, un ulteriore locale che ricorda nel suo allestimento un vagone ferroviario con piccoli tavolni addossati alle pareti. Insomma, un accattivante locale dal punto di vista architettonico e sorretto da una cucina con interessanti spunti di modernità; lo chef Franco Caffara propone piatti di continua evoluzione, percorsi gustativi che partendo dalla tradizione non mancano di introdurre note nuove e contemporanee. Qui il pane è fatto rigorosamente in casa, ma anche la pasta e i dessert”.

Quella di Theoria è una storia nata dalla passione per l’accoglienza che trova, secondo il pensiero della proprietà, la sua massima espressione nella convivialità scaturita intorno ad una tavola e ad un buon piatto. Il contesto del Palazzetto storico del 1400, che dall’esterno appare più simile ad un museo che ad un ristorante, con ampio dehor, contribuisce a circoscrivere l’esperienza gastronomica in una bolla fuori dal tempo e dallo spazio.

Il “Palazzetto del Vescovo” è un edificio storico del patrimonio edilizio della città di Como, fatto costruire, come pertinenza della casa vescovile, da Branda Castiglioni eletto Vescovo della città nel 1466. In questo spazio suggestivo e d’importanza storica – nella posizione privilegiata in prossimità del lago e del Duomo – è ospitato il raffinato ristorante “I TIGLI in THEORIA”, nato dall’unione de’ “I TIGLI A LAGO” e “THEORIA”. Un ambiente elegante e molto accogliente, con sale distinte, confortevoli e spazi riservati, in grado di ricevere gli ospiti in un’atmosfera esclusiva. Il ristorante dispone anche di un giardino dove è possibile provare i piaceri della tavola nelle belle serate d’estate.

Una cena è stata servita lo scorso metà di Novembre per presentare il nuovo menu autunnale e per anticipare le date giuste delle festività natalizie con una serie di iniziative pensate per vivere il mese di dicembre con intensità e curiosità.

Ma restiamo alla cena che è iniziata con il Benvenuto dello Chef: “Cremoso di castagne, caldarroste e prosciutto di anatra affumicato” con uno spumante metodo classico: Pojeri e Sandri Cuvée extra brut. Indovinatissimo inizio.

A seguire la “Battuta di Vicciola piemontese, funghi Shimeji, polvere di porcini e pane croccante” con un vino siciliano: Quojane  di Serramarrocco 2018, uno Zibibbo in versione secca prodotto a Fulgatore, in provincia di Trapani. L’olfatto aromatico regala profumi di cedro, mela verde, zagara, qualche nota di erba aromatica e una chiusura balsamica. In bocca è bilanciato con un ingresso fresco e sapido, ottimo connubio per questo piatto ricco di speziature che ha ben sostenuto anche l’abbinamento con la “Scaloppa di Foie Gras d’Anatra, dressing di uva, mela verde, rapanelli all’umeboshi”.

 

 

Terzo servizio “Ravioli di Fagianella selvatica, consommé di Porcini e pino di bosco” sposato al vino: Incanto Valpolicella Ripasso DOC 2014 da uve Corvina, Rondinella e Corvinone.

Come ultimo servizio di carne una “Pernice rossa cotta a bassa cottura, coscia porchettata, verdure fondenti, tartufo bianco” abbinato ad un Brunello di Montalcino DOCG 2015 dell’azienda Caprili di grande pregio. Ottenuto da uve scelte 100% Sangiovese grosso, in quantità limitata. La maturazione di questo Brunello di Montalcino DOCG avviene in piccole botti di rovere di Slavonia per un periodo di 3 anni e successivamente affinato in bottiglia per minimo 4 mesi. Di colore rosso rubino tendente al granato, con profumo ampio, fruttato, etereo con speziature dolci e finale balsamico. Indovinato abbinamento.

Chiusura con un dessert Monte Bianco, sublimazione di una cena prenatalizia.

 

Come dicevamo lo chef Franco Caffara, nato a Canneto sull’Oglio (Mantova, 26 febbraio 1965) ha molto lavorato ed appreso in famiglia ma poi la sua crescita professionale lo ha portato a Tokyo e poi in Giappone. Nel 1995 ritorna in Italia per affrontare in proprio – con il sostegno di tutta la sua famiglia – l’apertura di un suo ristorante a Cirimido, un piccolo paese in provincia di Como. Nel 2004 si trasferisce nella città di Como, sulle rive del lago, dove apre il ristorante “I Tigli al lago”. Arrivano i primi riconoscimenti delle guide gastronomiche italiane e, nel 2012, si avvera il sogno dell’ambita Stella Michelin: il primo ristorante a Como a ricevere questo merito. Nel 2014, accoglie la grande opportunità offertagli da Giovanni Maspero di portare la sua esperienza nella prestigiosa palazzina vescovile Quattrocentesca nel centro di Como, tra il Duomo e il lago, dove la sua competenza si arricchisce della qualità offerta dall’elegante ristorante “I Tigli in Theoria”, caratterizzato da una serie di ambienti distinti che fanno da cornice alla bellissima cucina moderna a vista e che raccontano in sala la medesima attenzione al dettaglio della cucina. Nel nuovo ristorante “I Tigli in Theoria”, ispirato a una sofisticata semplicità, Franco propone una cucina in continua evoluzione che unisce grande rispetto per la tradizione, freschezza dei prodotti del territorio, rigore e semplicità di preparazione e che produce dal pane alle paste sino alla pasticceria, con l’amore e la cura di un tempo.

 

L’avvicinarsi del Natale ha stuzzicato la fantasia dello chef e dei suoi numerosi collaboratori ad ideare menu creati per la cena della Vigilia di Natale e per la cena del Capodanno.  Entrambe le proposte permetteranno agli avventori buongustai di assaggiare le specialità dello chef Franco Caffara e dei vini dell’ Enoteca Diwinum.

Nello specifico i menu saranno:

Menu della Vigilia

  • Benvenuto dello Chef
  • Insalata di rinforzo e rose di Baccalà
  • Scampo, purea di patate Vitelotte, velo di consommè di Pollo, e crocchetta con maionese
  • Scaloppa di Foie Gras d’Anatra, dressing di uva, mela verde, rapanelli all’umeboshi
  • Ravioli di Fagianella selvatica, consommè di porcini e pino di bosco
  • Filetto di Dentice, Gambero rosso, scarola alla napoletana, salsa livornese, pane al prezzemolo
  • Pre-dessert
  • Palla di Natale
  • Gran caffè Milani e la nostra piccola Pasticceria

 

Menu di Capodanno

  • Benvenuto dello Chef
  • Tartare di tonno mediterraneo, uovo di quaglia sodo, cavolo nero, cenere di olive, polvere di pomodoro
  • Capesante, Animelle di Vitello, cappero croccante, pomodoro candito, cipollotto brasato
  • Torcione di Foie Gras d’Anatra, uvetta del Cile, vino passito, pepe Timut, pan brioche di noci e uvetta
  • Risotto Carnaroli Acquerello, zucca violina, burro acido, tartare di Gambero rosso
  • Filetto di vitello mignon alla Rossini
  • Pre-dessert
  • Palla di Neve
  • Gran caffè Milani e la nostra piccola Pasticceria

Entrambi al prezzo di 160€ a persona, con la possibilità di abbinamento vini a 100€.

Un altro menu che arricchisce la proposta invernale è il Menu Tartufo, un’offerta semplice pensata per esaltarsi con l’accompagnamento del tartufo bianco; anche in questo caso è possibile richiedere l’abbinamento vini.

Per entrare ancor di più nello spirito natalizio la pasticceria, guidata dal giovane Andrea Zerboni, proporrà una duplice versione del Panettone: una variante tradizionale, nella forma e nella ricetta, e un’altra più moderna e pratica. La nuova proposta è il Pan de Bon, il panettone in vaso cottura, insaporito con scorza d’arancia, arancia e cedro candito, preparato con lievito madre naturale vivo, rinnovato quotidianamente; la tecnica della vaso cottura permette non solo una conservazione maggiore nel tempo, per un prodotto realizzato senza conservanti e additivi, ma ne conserva profumi e consistenza per poterlo apprezzare “come appena sfornato”.

Theoria non dimentica l’aspetto ludico nel Natale, proponendo una serie di servizi che possono tramutarsi in inusuali regali:

  • i Coupon del Ristorante I Tigli in Theoria, per regalare un’esperienza gourmet.
  • i Voucher dell’enoteca Diwinum, per poter acquistare all’interno dello shop o per partecipare alle degustazioni che si organizzano mensilmente.
  • la vera novità di Theoria, le Cooking Class, per scoprire i segreti e le tecniche di una cucina stellata.

*****

Il Ristorante I Tigli in Theoria, attualmente, accoglie alle pareti, quadri de “I colori dell’anima” dell’artista Irina Katchanova, nata a Mosca nel 1964, con lavori a Roma nel 1992. Nel 2004 compie diverse trasferte tra l’Italia e la Russia. In questi tempi frequentando circoli russi conosce Michail Kolymbegov, maestro di pittura, dal quale impara a sperimentare l’en plein air, che ritroviamo in tutte le sue opere. Nel 2009 a Montecarlo collabora con il pittore iperrealista Alberto Adonai e grazie a questa cooperazione sperimenta ulteriori tecniche. Nel 2011 si trasferisce a Como, dove vive attualmente. Per saperne di più: https://www.theoriagallery.it/art-gallery/irina-katchanova/

 

*****

Ristorante I Tigli in Theoria

Via Bianchi Giovini 41 – Como
Da martedì al sabato 12.00-14.00 / 19.00-22.00
Domenica 12.00-14.00
Lounge Bar: da martedì a domenica 16.00-23.00
Chiuso il lunedì

Tel. +39 031 305272
www.intheoria.it

 

*****
Enoteca Diwinum,

Via Bianchi Giovini 14 – Como

Tel: 031. 307092

www.diwinum.com

 

*****

P.R. e addetto stampa

Alessandra Altomare

Cell: +39 392 6960516

aaltomare@theoriagallery.it

*****

A cura di Rocco Lettieri