In Canton Ticino, a Meride, riapre San Silvestro

In Canton Ticino, a Meride, riapre San Silvestro

Hotel de charme e locanda del tempo ritrovato!

Percorrendo la sinuosa stradina che corre trasversalmente lungo tutto il nucleo dell’antico paese di Meride, sul Monte San Giorgio, è impossibile non notare la lunga serie di portoni chiusi che s’affacciano su cortili interni, che sono solo immaginabili e che rappresentano la peculiarità di questo nucleo. Ed è proprio dietro ad uno di questi portoni, a poche decine di metri dall’entrata del Museo dei fossili, dove è possibile ammirare il patrimonio che ha permesso al Monte San Giorgio di entrare a fare parte della lista dei Patrimoni mondiali dell’umanità UNESCO, che si trova La Locanda San Silvestro, storico ritrovo di paese, rimasto chiuso per diversi anni.

Fortemente legati affettivamente al paese che ha dato origine alla loro famiglia, pur non avendoci mai vissuto, Antonio Fossati e la moglie Lucia hanno deciso alcuni anni fa di rilevare il San Silvestro, ormai chiuso, con l’obiettivo di farlo rinascere e permettere all’antica casa in pietra del 1700 di trasformarsi in un piccolo Hotel de Charme e un Ristorante di qualità, un luogo di pace, silenzio e bellezza per ricaricarsi e ritrovare un tempo per sé stessi e con la natura.

“Meride e il Monte San Giorgio sono un luogo speciale in cui si fondono natura, storie, paleontologia. – racconta Antonio – La Locanda San Silvestro fa parte della tradizione di questo luogo con la sua vocazione all’ospitalità e il suo restauro ha riportato alla luce la bellezza di un tipico edificio del 1700 ticinese, preservandone l’unicità, per creare un luogo dove ritrovare la pace e l’autenticità del territorio in cui è immersa. È uno spazio dove vorremmo che le persone possano vivere ritrovando i propri ritmi, facendo cose semplici e vere, proprio come ritengo che semplice, bello e vero sia questo angolo del Ticino”.

L’impegnativa ristrutturazione ha permesso di restaurare elementi del vecchio edificio valorizzandoli con l’obiettivo di onorare la memoria del territorio e gli elementi architettonici ticinesi, come le volte in cotto, le pareti in sasso, le colonne ed i loggiati, la cantina con l’antico pozzo con acqua pura.

La Locanda ha oggi a disposizione degli ospiti 7 stanze, delle quali 3 suites, ognuna delle quali diversa, unica e di grande fascino: vi si respira l’atmosfera e la storia dell’edificio. Le stanze sono matrimoniali, doppie con letti separabili, alcune triple o familiari. I loro nomi derivano da Silvestro, “colui che abita la selva”, e hanno i nomi delle essenze arboree più diffuse che incontrerete nei boschi intorno alla locanda. A piano terra la “sala con il caminone”, come veniva chiamata la stanza dove le famiglie si riunivano per riscaldarsi e mangiare, trasformata in una piccola lounge con il soffitto in legno di castagno e la parete in pietra di 300 anni fa, oggi viene proposta come un angolo in cui rilassarsi leggendo un libro davanti al camino, sorseggiando un liquore tra amici o per riunioni ed incontri.

Il lavoro di restauro è stato condotto da un gruppo di architetti e artigiani del luogo particolarmente sensibili, che hanno saputo ricostruire la storia di questo edificio tipico, guidati dal desiderio di valorizzare la struttura e far sentire gli ospiti accolti nel massimo comfort. Sono stati inseriti servizi e elementi innovativi quali: wifi personale e disattivabile in ogni stanza per ridurre l’inquinamento elettromagnetico, materassi d’hotel ad alto comfort e pillow menu per notti da sogno, grandi docce con cromoterapia.

In più sono stati pensati servizi per coccolare gli ospiti, come servizi di colazione e cena in camera o sulle logge private che affacciano sulla valle, ma anche proposte che valorizzano le bellezze del territorio come biciclette e e-bike a disposizione degli ospiti e possibilità di organizzare tour, visite guidate e attività personalizzate nei boschi, wine tour o visite gastronomiche.

La gestione della Locanda San Silvestro è stata affidata a Alessia Frangi che da anni affianca il lavoro di Ambrogio Stefanetti, apprezzato chef che proseguirà la sua attività alla Vecchia Osteria di Seseglio e seguirà da vicino lo sviluppo dell’offerta di ristorazione della Locanda San Silvestro.

Alessia Frangi riferendosi al suo nuovo ruolo e all’obiettivo che si prefigge di perseguire con il suo lavoro indica che “Il mio desiderio è quello di rendere La Locanda San Silvestro un luogo dove ritrovarsi in un ambiente famigliare dove sentirsi a proprio agio in occasione di un aperitivo, un pranzo o una cena, assaporando gli ambienti della sala con il camino o nella bella corte, apprezzando gli squarci di montagna e i tetti di Meride. Questo luogo rappresenta per me lo spazio dove perseguire la mia idea di ospitalità e accoglienza, offrendo un’intima convivialità “in stile casalingo”, ma in realtà molto professionale, in un luogo quasi fuori dal mondo.”

 

La Locanda San Silvestro sarà aperta tutto l’anno a partire da sabato 17 ottobre 2020 Alessia sarà lieta di accogliere tutti coloro che vorranno scoprire questo luogo particolare per una cena o per un soggiorno.

Locanda San Silvestro

via Peyer 20, Meride (Mendrisio)

Tel. +41 (0)91 646 10 00

www.locandasansilvestro.ch

info@locandasansilvestro.ch

a cura di Rocco Lettieri