Una perla a Cima di Porlezza: Parco San Marco

HOTEL PARCO SAN MARCO

Situata all’estremità orientale del lago di Lugano, nella piana alluvionale formata dai torrenti Rezzo e Cuccio e circondata da una pittoresca cerchia di montagne, Porlezza, è meta di soggiorno estivo molto ben frequentato e centro di escursioni nelle valli circostanti: Valsolda,Val Rezzo, Val Cavargna, Val Menaggio e Val d’Intelvi.

La storia ci racconta che la Valrezzo e la Valcavargna erano ricche di minerale di ferro. Alcune miniere erano già conosciute nel 1300, ma è probabile che venissero sfruttate già dagli antichi romani. Il ferro ottenuto, oltre all’uso locale per utensili domestici ed agricoli, veniva mandato a Milano. Imbarcato a Porlezza, via Ceresio fino a Ponte Tresa, quindi trasportato al Verbano e sul Naviglio Grande e quindi giungeva giungeva a Milano, dove veniva lavorato e trasformato da abilissimi artigiani in bombarde, spade ed armature reputate le migliori d’Europa. Al fine di agevolare il trasporto del materiale ferroso, nel 1518 vennero studiate alcune vie d’acqua e tra queste il canale Menaggio-Porlezza e Ponte Tresa-Luino. Ma non solo per il ferro era famosa la zona. Verso la fine del 1700 il cittadino Bernardino Minetti scoprì che il fiume Rezzo abbondava di sabbia e sassi quarzosi, ideale per vetrificare. Così crea una piccola fabbrica del vetro in un’ansa del fiume presso il mulino delle streghe sopra Begna. L’industria del vetro si rivela subito molto redditizia e di conseguenza Porlezza fornisce bottiglie e le lastre di vetro alle vetrerie del triangolo Milano/Como/Varese. Lo sviluppo della società industriale all’inizio del 1900 fa aumentare continuamente la richiesta di lastre di vetro, ed a Porlezza viene ampliata e rimodernata la vecchia vetreria. Finita la guerra 1915/18 grossi gruppi industriali realizzano potenti impianti di produzione di lastre di vetro a macchina, ed inizia così il declino dei pionieri maestri vetrai e della fabbrica di Porlezza. Qui in questa ridente cittadina il monumento più ammirato è la Chiesa Parrocchiale di S. Vittore con i suoi pregevoli affreschi, dipinti, stucchi, il coro e l’altare in legno intagliato da Giuseppe Gaffuro nel 1684. Scenografiche sono le cascatelle del torrente Rezzo presso il Mulino e l’oratorio di S. Rocco incastonato nella montagna sopra Porlezza; da qui un sentiero prosegue fino a Palo, e scendendo nella gola del torrente Rezzo, attraversando un tipico ponticello, giungendo a Begna, si sale fino all’alpe di Cima.

CIMA, frazione di Porlezza è un incantevole e pittoresco paesino in riva al lago, ed è qui che si trova il migliore albergo della zona il: Parco San Marco Beach Resort & Spa. E’ situato all’interno di un meraviglioso parco di 30.000 m², direttamente sul Lago di Lugano e in territorio italiano, non lontano dal confine svizzero. Importanti centri turistici come Como e Lugano si trovano nelle immediate vicinanze. E’ luogo ideale per trascorrere vacanze dedicandosi allo sport, al divertimento, al benessere e al golf. 111 spaziose ville, suites, attici ed appartamenti situati su di un dolce pendio offrono un’impareggiabile vista sul lago e sulle montagne circostanti. Tre ristoranti con specialità regionali, una cantina per degustazioni, una piscina “Relax” e un parco acquatico “Fun Pool”, un’ampia spiaggia, un campo da beach-volley e un centro benessere con piscina interna sono a disposizione degli ospiti. Un high light per i golfisti è il vicino Golf Club Menaggio con una riduzione sul prezzo del Greenfee per gli ospiti dell’hotel. Il Resort, aperto dal 1999, nuovo socio della “Private Selection”, dal febbraio 2007 è sotto la direzione dello svizzero Raimondo Sartorio. La rivista di settore “Geo-Saison” lo ha inserito tra i migliori hotel in Europa. Ha inoltre ottenuto anche il marchio di qualità dell’Associazione del Turismo Svizzero. La cronistoria ci racconta che il 6 ottobre 1997 poterono iniziare i lavori di questa opera tecnicamente molto ambiziosa che fu terminata senza intoppi il 30 luglio 1999 per un totale di investimento di circa 25 milioni di Euro.

Promotori furono Eva e Hartmut Schwenn che cercavano fin dal 1971 in tutto il Ticino e nel Nord Italia un terreno che si prestasse alla realizzazione del loro sogno di creare un luogo di vacanza unico nel suo genere. Scoprirono e si innamorarono così di questo paesaggio incontaminato ed acquistarono un terreno di 30.000 m² ideale per realizzare il loro ambizioso progetto. Durante la prima fase del progetto, che durò fino al 1976, vennero costruiti 32 appartamenti di vacanze, che vennero affittati con successo. Incoraggiati dall’ottimo riscontro, nel 1980 Eva ed Hartmut Schwenn ripresero l’idea di costruire un paradiso per le vacanze semplicemente unico. La burocrazia non giocò a loro favore. Le trattative durarono anni, durante i quali il rilascio di concessioni edilizie fu assoggettato a leggi sempre piĂą severe. Nel 1992 la pubblica Amministrazione esaminò il progetto ritenendolo idoneo, ma poco prima del rilascio delle autorizzazioni necessarie, richiese studi, progetti e sopralluoghi piĂą dettagliati. Per dimostrare che il progetto era conforme alle nuove norme sulla tutela ambientale, nel 1994 Eva e Hartmut Schwenn dovettero far costruire tre edifici campione. A seguito di questa presentazione su scala 1:1 finalmente venne rilasciata la tanto agognata concessione edilizia ed iniziarono i lavori. Oggi l’Hotel**** Parco San Marco Beach Resort & SPA è un paradiso di vacanza unico per le famiglie. Il suo meraviglioso parco con un’impareggiabile vista sulle montagne e valli circostanti invita alla riflessione ed alla meditazione. L’ambiente è adatto alle vacanze di tutta la famiglia. Momenti di relax al Padiglione Buddha, molteplici attivitá sportive e grandi spazi per giocare e divertirsi. La cucina è di tipo mediterraneo, così come il clima. Il relax per grandi e piccini inizia proprio dove i piccoli si sentono a proprio agio e dove i grandi si possono sentire partecipi. A disposizione degli ospiti vi sono: circa 3.000 mq di spiaggia privata, piscina “Relax”, parco acquatico Fun Pool, Club Bambini, parco giochi, Spa e Cento Benessere con piscine, vasca idromassaggio, sauna, biosauna, bagno a vapore, solarium e cabina aromatica, trattamenti estetici, massaggi, padiglione per la meditazione, Centro Fitness, campo da beachvolley, parete da arrampicata, sport acquatici, attivitĂ  sportive e tre ristoranti Ă  la carte con cucina mediterranea. Sulle sponde del lago di Lugano, in un’atmosfera da sogno, lasciatevi affascinare in totale libertĂ  dalla vacanza dei vostri sogni, approfittando dell’ampia offerta di proposte per il tempo libero e degli interessanti prezzi di pernottamento. Ideali sono anche le offerte complete: Settimana Benessere; Mini wellness; Amore a Villa Olivo; Il Buongustaio (2 pernottamenti con degustazioni e due cene gourmet).

Dalla cucina diretta dallo chef Dario Galli con alcuni compagni di tavolo, abbiamo potuto apprezzare e degustare: carpaccio di verdure profumato alle noci e semi croccanti; insalatina d’asparagi ai lamponi con ventaglio di petto d’oca affumicato; cappesante tiepide su lettino di rucoletta e germogli freschi al sentore estivo; tortelli ripieni ai carciofi su crema leggera di patate; risotto agli asparagi e spugnole con gamberoni giganti; filetto di luccioperca in crosta di olive con caponatina di pomodorini e riso in “cagnone”; filetto d’orata alla griglia con pepe e timo al limone su lenticchie rosse; filetto di manzo con glassa alle cipolline e verdure fresche; costolette d’agnello su letto di peperonata; spuma di cioccolato bianco al sesamo con salsa e frutta esotica al Rhum; torretta di tiramisù alla fragola.

In sala troviamo bravi e dinamici giovani: Maurizio Marchesi (Maitre e sommelier) e Mauro Esposito che si occupano anche della “Carta dei vini” dalla quale abbiamo estrapolato: “Il vino per noi è passione. Ĕ famiglia e amicizia. Scalda il cuore ed la generositĂ  dello spirito. Il vino è magia, è cultura, è l’essenza della civilizzazione e l’arte del vivere. Ognuno di questi vini è stato selezionato tenendo presente il Suo carattere particolare e fa sì che rende questa lista unica. I produttori di vino lavorano con uno stile particolare e lo rendono speciale e meravigliosamente Italiano. Ecco perchè in questa nostra lista abbiamo cercato di affiancare ai piĂą famosi produttori, alcuni meno noti che, con l’umiltĂ  di un lavoro serio, hanno saputo trasformare la loro passione in prodotti di ottima qualitĂ  …Prenditi il tuo tempo e visualizza la nostra ampia carta dei vini. Nelle pagine seguenti verranno toccate tutte le regioni d’Italia come in un viaggio idilliaco alla ricerca di nuovi sapori … sapori di una terra lontana, leggine la storia e scegli il vino che ti appartiene. Apprezza questo momento. Se hai bisogno di un consiglio siamo felici di potere condividere la nostra esperienza e conoscenza con te”. E prosegue: “L’andar per vini, almeno stando ai testi e alle tradizioni della nostra cultura costituisce, da tempi immemorabili, un’abitudine tra le piĂą antiche; se si è mantenuta fino ai nostri giorni, la permanenza va ricercata in qualche cosa che va al di lá della pura e semplice ricerca di un buon bicchiere di vino.” Da notare che la famiglia Schwenn è anche proprietaria in Toscana di una prestigiosa azienda agricola e vitivinicola: la Fattoria DIEVOLE di Vagliagli a Castelnuovo Berardenga con enologo Kathrin Puff. La stessa azienda produce un vino taglio toscana/ticino con Angelo Delea, produttore di Losone.

Sino al 28 ottobre 2007 lo scultore austriaco Michael Willnauer presenta la sua esposizione: Viaggio plastico attraverso le stagioni. La curatrice della mostra è la signora Martina Koja di Vienna.

Hotel****Parco San Marco Beach Resort & SPA
Lago di Lugano & Como
Viale Privato San Marco 1
I-22010 Cima di Porlezza
Tel. 0039.0344. 629111 oppure: 0041. 91. 9234086
Fax 0039.0344. 629112 oppure: 0041. 91. 9242141
info@parco-san-marco.com
www.parco-san-marco.com

Direttore: Raimondo Sartorio
Resident manager: Beat WĂĽst