GOURMARTE Ente Fiera PromoBerg

SUL PIANETA GOURMARTE

IL MEGLIO DELL’ENOGASTRONOMIA LOMBARDA

 

 

Alla Fiera di Bergamo debutta dall’1 al 3 dicembre la manifestazione organizzata da Promoberg dedicata all’eccellenza enogastronomica Made in Lombardia. Tra piatti cucinati da chef stellati e prodotti Dop, Doc e Docg,  a Pianeta GourMarte spazio anche all’assegnazione del prestigioso Premio Veronelli, e alla presentazione del primo libro dedicato al grande Gino

 

Le eccellenze lombarde dell’arte alimentare sono pronte ad atterrare su Pianeta GourMarte, la manifestazione dedicata alle bontà enogastronomiche regionali. L’evento, assoluta novità per la Lombardia, è organizzato da Promoberg, e sarà di scena dall’1 al 3 dicembre 2012 alla Fiera di Bergamo: una location di prestigio in grado di garantire tutti i servizi e le tecnologie necessarie per un evento di tale portata.

 

Pianeta GourMarte arriva dopo anni di attente valutazioni, per portare a Bergamo una manifestazione in grado, da un lato, di esaltare le qualità di una folta rappresentanza dei più grandi chef in circolazione; dall’altro, di permettere agli appassionati di conoscere a fondo e gustare le eccellenze alimentari lombarde.

 

I visitatori di Pianeta GourMarte potranno quindi vedere all’opera gli chef stellati, chiamati a cucinare i loro piatti più celebri. Stiamo parlando di alcuni dei cuochi più quotati che operano sul territorio o che hanno divulgato il buon nome della ristorazione lombarda in giro per il mondo. E’ il caso, per citare alcuni nomi, di Umberto Bombana, che arriverà da Hong Kong, di Chicco Cerea, Gualtiero Marchesi, Ezio Santin, e la famiglia Santini. Ad integrare le “stelle” in cucina, Pianeta GourMarte metterà in tavola per una “tre giorni” davvero unica, le eccellenze alimentari lombarde: dai formaggi ai dolci, dai salumi ai vini, dagli oli ai funghi, passando per le mostarde, il riso, e altro ancora. Un concentrato di personalità e prodotti d’eccellenza che permetterà di mettere in vetrina le eccellenze del settore. Pianeta GourMarte avrà due zone ben distinte, dedicate all’esposizione e alla degustazione delle specialità agroalimentari, e alla ristorazione.

 

L’area esposizione e degustazione, avrà quali protagonisti i “Maestri del Gusto”, i “Custodi del Gusto” e gli “Esploratori del Gusto” di ogni provincia lombarda. Nel primo caso, parliamo di aziende che si sono messe in luce per l’elevata qualità di quanto prodotto, per l’etica e per le capacità imprenditoriali e progettuali dimostrate nel corso degli anni. I “Custodi del Gusto” sono rappresentati invece dai contadini, dagli allevatori, dagli artigiani o dai vignaioli, che hanno mantenuto viva una tradizione strettamente legata al territorio e al modo di interpretarlo. Gli “Esploratori del Gusto”, infine, sono le aziende commerciali che, avendo base in Lombardia, si sono distinte per avere svolto un’opera di divulgazione di prodotti particolarmente ricercati, e rigorosamente provenienti dai territori d’origine.

 

Ognuna delle realtà menzionate avrà a disposizione uno spazio adeguatamente attrezzato, in modo da poter accogliere nel migliore dei modi il visitatore intenzionato a degustare il prodotto. Prodotto che, è bene sottolinearlo, sarà selezionato a monte da un’apposita commissione coordinata dal giornalista Elio Ghisalberti, e formata da: Fausto Arrighi (direttore Guida Michelin), Alberto Schieppati (direttore di Artù), e Enzo Vizzari (direttore Guida de L’Espresso): esponenti di primo piano della critica enogastronomica nazionale e profondi conoscitori della realtà lombarda.

 

Per ciascuna tipologia di prodotto, indipendentemente dai volumi di produzione o dal fatto che abbia o meno una denominazione di origine istituzionalmente riconosciuta, verrà selezionato un solo produttore, che metterà il prodotto scelto a disposizione gratuitamente (salvo casi eccezionali) per la sua degustazione. L’azienda potrà comunque portare in degustazione altri prodotti (sino ad un massimo di due oltre a quello selezionato) con la possibilità di venderli direttamente ai visitatori. I quali, per evitare di essere costretti ad andarsene in giro per l’evento con una serie infinita di sacchetti, potranno ritirare gli acquisti all’uscita.

 

La zona dedicata alla ristorazione vedrà all’opera le star “Interpreti del Gusto”: cuochi e ristoratori scelti secondo criteri individuati dalla commissione di esperti, a seconda delle attitudini e delle specializzazioni. Gli chef avranno a disposizione cucine perfettamente attrezzate (e a vista, in stile show cooking), per realizzare al meglio ed in diretta le ricette. I visitatori potranno poi gustarsi i piatti stellati nel ristorante appositamente allestito. Si tratta di un ristorante “finito e completo”, dotato di accurata mise en place e servizio di livello. Acquistando dei buoni a un prezzo di assoluta convenienza rispetto al costo normalmente praticato nei rispettivi ristoranti, i visitatori di Pianeta GourMarte potranno ritagliarsi un percorso gastronomico del tutto personale ed esclusivo, scegliendo tra i piatti diventati l’emblema della storia gastronomica e della ristorazione lombarda, passata e presente, tradizionale e moderna.

 

In tema di eccellenze, Pianeta GourMarte ospiterĂ  anche la quarta edizione del Premio Luigi Veronelli. Nato nel 2006, a due anni dalla scomparsa del piĂą grande giornalista e scrittore italiano di enogastronomia, il riconoscimento si propone di celebrare la figura del padre della cultura materiale italiana, declinata in temi di terra, cibi e vini.

 

Il grande Luigi ci ha lasciati nel novembre 2004, all’età di 78 anni. Viveva sui Colli di Bergamo, città che tanto amava. Partendo da ciò, e dato il debutto di Pianeta GourMarte, i rispettivi organizzatori hanno pensato di unire i due eventi, sotto il segno dell’eccellenza. Curato da Casa Veronelli e alcune istituzioni bergamasche, tra le quali spicca Promoberg, il prestigioso riconoscimento prevede tre categorie, per premiare rispettivamente: un contadino, un letterato, e un Comune.

 

La giuria del Premio Veronelli 2012 è composta da esperti e cultori della materia: Cesare Pillon (Presidente), Gian Arturo Rota (Vice-presidente), Roger Sesto (Segretario). Inoltre, Gigi Brozzoni, Daniele Cernilli, Roberto De Donno, Luciano Ferraro, Bruno Gambacorta, Elio Ghisalberti, Andrea Grignaffini, Mattea Guantieri, Rocco Lettieri, Antonio Paolini, Vladimiro Riva, Nichi Stefi, Massimo Zanichelli.

Le premiazioni avverranno lunedì 3 dicembre, giornata conclusiva di Pianeta GourMarte. Il Premio sarà anche l’occasione per presentare: “Luigi Veronelli – La vita è troppo breve per bere vini cattivi”, il primo libro dedicato a Veronelli, scritto a quattro mani da Gian Arturo Rota e Nichi Stefi. Pubblicata da Giunti/Slow Food Editore, l’opera ha il pregio di presentare un Veronelli a 360 gradi, sempre acuto, mai banale.

 

A cura di Roger Sesto