MARCO BADALUCCI DA PROCIDA A LUGANO

TASTE OF ART di MARCO BADALUCCI

 CHEF MARCO BADALUCCI, DA PROCIDA A LUGANO CON IL MARE NEL CUORE 

Ci sono Chef che non calcano i palcoscenici inseguendo le luci della ribalta ma che coltivano il talento attraverso l’esperienza, il confronto e la ricerca. Uno di questi è Marco Badalucci, nato e cresciuto nella meravigliosa Procida, ora in opera a Lugano nel suo Taste of Art, ristorante che sta conquistando un posto di tutto rilievo nel Ticino e non solo.

 

44 anni, figlio di un pescatore marittimo, Marco cresce nella piccola isola a pane e pesce: “Alcune mattine, se non c’era altro per colazione, la mamma ci friggeva delle alici” ricorda Marco pensando alla famiglia numerosa e alla difficoltà per un piccolo pescatore di provvedere al suo sostentamento. Andare per mare con il padre era una gioia, alla profondità di 200 metri capiva dal peso che pesce fosse, anni dell’infanzia trascorsi nel piccolo gozzo chiedendo all’arcipelago tutto quello che poteva generosamente dare. E lo ha fatto, ma non bastava, così Giulio Badalucci parte come direttore di macchina su una petroliera e Marco a 20 anni lascia Procida abbandonando le lezioni di canto come baritono basso che seguiva con l’ex Direttrice artistica del San Carlo.

Dopo le prime esperienze formative arriva alle Calandre da Massimiliano Alajmo dove lavora tre anni di cui uno con il ruolo di Sous Chef. Apprende tecniche, partecipa alla ricerca, coltiva la passione per la perfezione e l’espressività che ritrova nei piatti di Alajmo. Il passaggio lo porta da Fulvio Pierangelini che lui considera il creatore della cucina di mare gourmet in cui lui si identifica non dimenticando la sua Procida, poi un periodo a Londra per impratichirsi con l’inglese e l’apertura di un nuovo ristorante a Beaune in cui porta la sua impronta già formata ma ancora non definita. Transita per il Cristallo di Cortina e parte per la Repubblica Dominicana dove, al Ristorante Amarcord, riceve in premio due medaglie dalla delegazione dell’Accademia Italiana della Cucina. È così che il richiamo del mare ritorna sempre come una nota nostalgica nella sua vita a ricordare la sua infanzia e i suoi cari. Dal mare ai monti sono le opportunità a guidarti nella vita, così Marco Badalucci ritorna al Cristallo di Cortina d’Ampezzo come Executive Chef e ci resta quattro anni affezionandosi al paesaggio e all’atmosfera che solo le Dolomiti sanno creare. Conosce Matteo Galbani, imprenditore a Lugano, e con lui decide di aprire nel 2019 il suo primo ristorante nel Ticino, Taste of Art, insignito di numerosi riconoscimenti dalla stampa e dalla critica svizzera. La sua idea di cucina è molto chiara “Radici, ingredienti, idea e gusto, l’estetica viene dopo. Come nasce un’idea, come si esprime per me la creatività in un piatto? Può essere un ricordo, una musica, la combinazione dei sapori per me è come la tastiera di un piano, pochi ingredienti possono comporsi per formare infinite sinfonie. A volte è un assaggio a stimolare la mia fantasia e la mia curiosità”. La creatività in famiglia non manca, dalla madre Michela Daquino pittrice di talento che disegna per esprimersi senza voler venderne nemmeno uno dei suoi quadri (alcuni si possono ammirare nel suo ristorante), al padre Giulio pescatore e poeta che ha raccolto in piccole antologie le sensazioni e i ricordi di una vita.

Il mare trionfa nei piatti dello Chef Badalucci, la mediterraneità esplode negli agrumi e nei sapori intensi dei vegetali che richiamano gli aromi e i profumi del sud Italia, in equilibrio con le ottime carni e tipicità svizzere in un gioco di rimandi che sa stupire. Una cucina che cresce, sorprende e ottiene importanti riconoscimenti come lo SWISS LOCATION AWARD 2022, prestigioso premio che identifica le migliori strutture di accoglienza e di ristorazione svizzere grazie a una giuria formata dal voto di oltre 28.000organizzatori di eventi, visitatori e da una giuria indipendente. O il premio riconosciuto il 25 Luglio scorso dal Comune di Procida nell’anno in cui ricopre il ruolo di Città Italiana della Cultura, “per la professionalità e l’attenzione con cui fa conoscere i sapori e i profumi dell’isola nelle cucine internazionali”. Altri importanti traguardi sono all’orizzonte, un autunno ricco di progetti pensati per valorizzare il talento dello Chef Badalucci, le sue origini mediterranee, la creatività e la cultura enogastronomica italiana, fra le migliori espressioni dell’Italian way of life.

 TASTE OF ART – IL RISTORANTE

Quello che colpisce entrando al Ristorante sono i quadri intensi e carichi di pathos di Michela Daquino, madre di Marco, pittrice che evoca nelle sue opere Procida in tutta la sua incomparabile bellezza. “Dipingo solo quando sono felice o quando sono arrabbiata, per questo non vendo nessuno dei miei quadri, perché ricordano certi miei intensi stati d’animo, ne ho dipinti più di cento e dovranno rimanere in famiglia”. L’ambiente semplice ma ricercato rivela una raffinata cura del dettaglio, come le brocche per l’acqua in vetro di Murano con elementi marini al loro interno o l’esposizione di opere d’arte che lo trasformano in una Gallery, da cui il nome Taste of Art. Una piccola veranda può trasformarsi in un Privé ma l’organizzazione dello spazio garantisce comunque la privacy. Nei periodi caldi, lungo il fiume su cui affaccia il ristorante, è a disposizione dei clienti il Badaluccino, un chiostro pensato per un aperitivo in compagnia, brunch o colazioni di lavoro leggere che rispettano gli standard di qualità della cucina di Marco Badalucci.

LO CHEF MARCO BADALUCCI

Marco Badalucci nasce a Procida, piccola perla dell’arcipelago partenopeo che in 4 kmq conta 10.000 abitanti. Figlio di un pescatore marittimo trascorre la sua infanzia sull’isola seguendo il padre e studiando lezioni di canto come baritono basso che seguiva con l’ex Direttrice artistica del San Carlo di Napoli. Il padre Giulio parte come direttore di macchina su una petroliera e Marco a 20 anni lascia Procida per frequentare le cucine dei grandi cuochi. Dopo le prime esperienze formative arriva alle Calandre da Massimiliano Alajmo dove lavora tre anni di cui uno con il ruolo di Sous Chef. Il passaggio lo porta da Fulvio Pierangelini che lui considera il creatore della cucina di mare gourmet in cui si identifica non dimenticando la sua Procida, poi un periodo a Londra per impratichirsi con l’inglese e l’apertura di un nuovo ristorante a Beaune in cui porta la sua impronta già formata ma ancora non definita. Transita per il Cristallo di Cortina e parte per la Repubblica Dominicana dove, al Ristorante Amarcord, riceve in premio due medaglie dalla delegazione dell’Accademia Italiana della Cucina. È così che il richiamo del mare ritorna sempre come una nota nostalgica nella sua vita a ricordare la sua infanzia e i suoi cari. Dal mare ai monti sono le opportunità a guidarti nella vita, così Marco Badalucci ritorna al Cristallo di Cortina d’Ampezzo come Executive Chef e ci resta quattro anni quando conosce Matteo Galbani, imprenditore a Lugano, e con lui decide di aprire nel 2019 il suo primo ristorante nel Ticino, Taste of Art, insignito di numerosi riconoscimenti dalla stampa e dalla critica italiana e svizzera.

MATTEO GALBANI

Matteo nasce a Borgomanero in Piemonte e dimostra fin da bambino uno spiccato senso estetico che si canalizza presto nell’hair styling. Si trasferisce a Milano dove lavora per 23 anni nei Saloni di Aldo Coppola di cui diventa per cinque anni Assistente personale girando con lui il mondo per sviluppare la rete di nuove aperture. Cresce nel tempo la sua passione per la cucina che coltiva frequentando ristoranti d’autore ed è così che conosce a Cortina Marco Badalucci, ai tempi Executive Chef dell’Hotel Cristallo È tanto l’entusiasmo per la sua cucina che gli propone di aprire insieme un nuovo locale a Lugano, in Svizzera, dove lui si è nel frattempo trasferito aprendo un suo nuovo Salone. Di giorno Hair Stylist, la sera porta al Ristorante la sua creatività e l’eleganza che si esprime nei dettagli degli interni, nelle composizioni di fiori sempre freschi e in una calorosa accoglienza in Sala.

LA CUCINA

L’idea di cucina di Marco Badalucci è molto chiara “Radici, ingredienti, idea e gusto l’estetica viene dopo. Come nasce un’idea, come si esprime per me la creativitĂ  in un piatto? Può essere un ricordo, una musica, la combinazione dei sapori per me è come la tastiera di un piano, pochi ingredienti possono comporsi per formare infinite sinfonie. A volte è un assaggio a stimolare la mia fantasia e la mia curiosità”. Il mare trionfa nei piatti dello Chef Badalucci, la mediterraneitĂ  esplode negli agrumi e nei sapori intensi dei vegetali che richiamano gli aromi e i profumi del nostro meridione, in equilibrio con le ottime carni e tipicitĂ  svizzere in un gioco di rimandi che sa stupire. Una cucina generosa in cui ogni ingrediente può esprimersi nella sua interezza e complessitĂ  o fondersi in inediti contrasti sprigionando sapori e consistenze che sono puro piacere per il palato. Gli ingredienti sono selezionati in base a freschezza e sostenibilitĂ : se il pesce, proveniente dal mercato di Milano e scelto rispettando i tempi di riproduzione della specie, viene trattato con tecniche d’avanguardia per garantire quella salubritĂ  indispensabile per poter essere gustato anche crudo, la carne è di piccoli allevatori svizzeri attenti in egual modo alla qualitĂ  e al benessere degli animali, mentre particolare cura è dedicata ai vegetali che crescono nelle valli e nelle montagne svizzere da cui nascono piatti pensati per chi preferisce una cucina green.

 I nostri menÚ degustazione sono pensati per la convivialità e la reciproca condivisione.

Potrete creare, grazie ad una vostra scelta, un legame di emozioni con la maison Badalucci.

 

IL NOSTRO CLASSICO

Millefoglie di spigola e foie gras, insalatina di carciofi e gel di aceto balsamico;

Tagliolini al Nero di seppia, sashimi di seppia alla vaniglia e burrata;

Zuppetta di pesce e crostacei allo zenzero, crostini di pane alla maionese di Gamberi.

CINQUE O SETTE PORTATE

5 PORTATE CHF: 170

7 PORTATE CHF: 200

 

TASTE OF ART di Marco Badalucci

Via Cassarate 3

CH – 6900 LUGANO

Tel. +41 91 2251649

www.badalucci.com

*****

MEDIA RELATIONS

Manuela Popolizio – NETWORKPR

www.networkpr.it

mob. +39 335 6086139

manuela@manuelapopolizio.it

 

a cura di Rocco Lettieri